La nostra vita è proprio
come un VIDEO GAME

Hai mai giocato ad un video game?
Te lo chiedo perchè la nostra vita é esattamente come un video gioco.

Cosa succede in un video gioco?
Al livello uno dobbiamo fare 2 cose: 

1- Dobbiamo uccidere i cattivi, evitare i pericoli e scappare da chi ci vuole uccidere.
2- Dobbiamo superare le prove che incontriamo, conquistare i tesori e imparare le lezioni (la stessa cosa:-) ).

E se abbiamo successo a livello 1, cosa succede?
Passiamo a livello 2.
E al livello 2, i cattivi sono più pericolosi o meno pericolosi? Le prove sono più facili o più difficili? Ma d’altro canto le armi sono più grandi, le ricompense maggiori e i tesori più importanti.
E se completiamo anche il livello 2, é la fine del gioco?

Ora la domanda che voglio farti é: fino a a quando va a vanti questo gioco??
Non fino a che muori e non per sempre come probabilmente stai pensando.
Il gioco va avanti fino a che NOI decidiamo di giocare.

La brutta notizia è che tante persone mai iniziato neppure a giocare e sono ferme al livello 1.
Conosci per caso qualcuno: un amico, un parente, o magri qualcuno che conosci ancora più personalmente che é ancora fermo a livello 1 e non ha mai iniziato a giocare?
E invece di giocare cosa fa? Si lamenta: si lamenta del tempo, dell’economia, della politica, i figli si lamentano dei genitori e i genitori si lamentano dei figli, i dipendenti si lamentano dei capi e i capi si lamentano dei dipendenti.

Ci lamentiamo di cose su cui non abbiamo il controllo invece di fare unica cosa possibile; continuare a giocare…
Oppure arriviamo ad un certo punto e smettiamo di giocare. Smettiamo di giocare perchè diventiamo comodi: entriamo nella nostra zona di confort in cui tutto é, o per lo meno sembra facile. Ma le cose facili non ci hanno mai fatto crescere.
Oppure, ancor piu rischioso, ci facciamo prendere dalle due sfide più grosse del 21 secolo: distrazioni e stress. Corriamo come dei matti per accontentate tutti e fare mille cose, senza in realtà mai produrre risultati importanti per noi.

Quello che possiamo e dobbiamo fare é una cosa sola: continuare a giocare, continuare a crescere.

Possiamo discutere sul fatto che il gioco sia o non sia equo, e sono d’accordo con voi che forse non lo è, ma la vita di per se non é equa e dobbiamo renderci conto che ci sono cose che non possiamo cambiare. L’unica cosa che possiamo fare é continuare a giocare.

Possiamo anche discutere sul fatto che iniziare il gioco come il principe Williams di Inghilterra o come un ragazzino noto in Russia sia completamente diverso, ma fatto sta che non é una cosa che possiamo controllare. Anche perchè, lascia che ti faccia una domanda: Abbiamo avuto esempi di persone che hanno iniziato questo gioco in una posizione decisamente sfavorevole e hanno avuto successo? Moltissimi.
E dall’altra parte abbiamo avuto anche molti esempi del contrario: persone che hanno iniziato questo gioco in una posizione molto favorevole e sono riusciti a buttare tutto nel cesso.

Questo dimostra che dove iniziamo non conta niente, il nostro unico obiettivo é quello di continuare a giocare e chiederci quale possa essere il nostro prossimo livello.
Perchè in tutte le cose, in tutte le aree della nostra vita, c’e sempre un livello successivo.

Info-non-servono