Perché l’idea di non essere COSTANTI è una balla colossale

Diciamoci la verità: ti sei mai ritrovato ad usare frasi o a pensare cose come: sai qual’é il problema é che non sono costante.
Ti sei mai ritrovato a non saper come uscire da una situazione particolare, una situazione che richiedeva una tua decisione, e ricorrere ad un scusa come questa??

Io si. Questa in particolare é stata per anni le mie scusa preferita.

Ogni volta che dovevo iniziare qualcosa che magari in fondo in fondo sapevo mi sarebbe servito, ma che mi spaventava o che non mi faceva troppo voglia ecco che potevo pescare dal mazzo questa carta e giocare il jolly…

“Sai qual’é il problema é che non sono costante.

E in questo modo sembrava quasi potessi giustificare il mio dire NO.

Come ti ho detto questa é stata per molto tempo la mia scusa preferita. La mia risposta pronta, e poi cosa é successo??
Poi sono stato messo davanti alla realtà con una domanda semplicissima.

Ricordo ancora quel giorno di poco piu di 4 anni fa, era marzo 2015.
Ad una conferenza di sviluppo personale che si teneva a Sydney ho conosciuto Gary, quello che sarebbe diventato poi il mio coach.
Dopo aver chiacchierato molto con lui durante i 3 giorni di conferenza ero combattuto. Da una parte volevo iniziare a lavorare con un Coach, cosa che chiaramente ora consiglio a tutti, e dall’altra essendo la prima esperienza ed essendo l’investimento importante ero un po titubante.
L’ultimo giorno durante una pausa stavamo parlando delle possibili soluzioni e io, con il desiderio di iniziare, ma con la paura di non riuscire in qualche modo ad ottenere quello che cercavo non riuscivo a dire SI, ed ho fatto la cosa piú semplice:
HO CERCATO UNA SCUSA:-)

“Sai Gary, ho capito che dovrei proprio fare iniziare questo percorso di coaching, ma il mio problema é che non sono costante”.

In quel momento mi sentivo come di aver vinto la contesa avevo fatto la cosa più facile. Quella di non impegnarmi in qualcosa che sapevo mi sarebbe servita ma che mi metteva anche alla prova.

Gary, in quel momento, mi ha dato una lezione incredibile, di modi e di comunicazione.

Mi ha detto
“Sicuro Ivano, capisco che non ti senti COSTANTE, ma posso farti una domanda? Per caso Ti lavi i denti tutti i giorni?“

Io ho risposto “CERTO“


Lui ha continuato: “E ti piace?“


Io un po’ perplesso:“In che senso mi piace? No, ma so che devo farlo.“

Lui a quel punto mi ha messo alle strette: “Quindi lasciami indovinare: lo fai perchè sai che è importate?“
“Perfetto Ivano, allora ti dico una cosa: il mio coaching per te inizia adesso.
Non dirmi che non sei costante, dimmi che non ti interessa. Che non ti interessa lavorare su di te, che non ti interessa migliorarealmeno in questo modo non insulti la TUA intelligenza.“



Non avevo più nulla con cui ribattere. Aveva smontato in 30 secondi la mia scusa perfetta.
É stato Un insegnamento incredibile.
Sono stato messo davanti ad una cruda realtá: il problema, o meglio la sfida non é la costanza. 
SIAMO TUTTI COSTANTI….
La sfida é la voglia, la motivazione e l’importanza che diamo a quell’attività.
Nelle cose che ci interessano o che sappiamo essere importanti siamo tutti costanti.

Quante volte ti sei trovato in situazioni in cui dovevi decidere se fare o no fare una cosa, se iniziare o non iniziare una nuova attività, iniziare una nuova abitudine; magari andare a correre il mattino o iscriversi in palestra o iniziare un attività online per avere un guadagno extra o fare un corso per migliorare un aspetto specifico nella tua professione

Spesso in queste situazioni cosa succede?? Che una forma di insicurezza grande o piccola viene a galla. Non sappiamo cosa fare, non sappiamo cosa scegliere e nel dubbio l’opzione migliore risulta spesso quella di non fare nulla.
Come esseri umani siamo abitudinari per cui iniziare qualsiasi cosa nuova significa cambiare abitudini, ed é innegabile dirlo: la maggior parte delle persone é in qualche modo spaventata dai cambiamenti..

Quindi dobbiamo trovare un modo per giustificare questa chiamiamola NON AZIONE. Ed e qui che entrano in gioco le nostre SCUSE PERFETTE…..

Il definirci NON COSTANTI é solo una di queste scuse.

Un risposta che ci sembra perfetta, ma che in realtà é perfetta solo per toglierci le responsabilità di fare qualcosa di prendere una decisione. Che questo sia un ambiente lavorativo, la tua vita privata o la tua attività


Cosa possiamo fare per migliorare questo aspetto???

Semplice: ogni volta che stai per dire o pensi di non essere costante prova e sostituire quel NON SONO COSTANTE, con un NON é IMPORTANTE o non sono interessato e vedrai che sarà molto più facile prendere decisioni.

La costanza é una conseguenza dell’importanza che diamo alle cose.

Info-non-servono